Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaCronacaDisservizi › Cipnes: divieto di utilizzo dell´acqua a fini alimentari
A.B. 17 marzo 2016
Il sindaco di Olbia Gianni Giovannelli ha firmato un´ordinanza dove vieta l´utilizzo dell’acqua erogata presso il comparto del Cipnes–Comune di Olbia in quanto la stessa non è idonea per gli usi potabili e per l’incorporazione negli alimenti quando l’acqua rappresenta l’ingrediente principale
Cipnes: divieto di utilizzo dell´acqua a fini alimentari


OLBIA - «Il sindaco ordina il divieto dell’utilizzo ai fini alimentari dell’acqua erogata presso il comparto del Cipnes–Comune di Olbia in quanto la stessa non è idonea per gli usi potabili e per l’incorporazione negli alimenti quando l’acqua rappresenta l’ingrediente principale (minestre bevande), mentre è consentito l’utilizzo per il lavaggio di verdure, ortaggi, frutta e per l’igiene della persona e della casa». Questo il fulcro dell'ordinanza sindacale firmata dal primo cittadino Gianni Giovannelli e valida fino alla comunicazione da parte della ASL n.2 di Olbia dell’avvenuto ripristino delle condizioni di conformità dell’acqua erogata ai parametri di legge

Il sindaco ha quindi preso atto della comunicazione trasmessa martedì dall’Azienda Sanitaria Locale n.2 di Olbia, con la quale si evidenzia che dagli esiti delle analisi effettuate dall’Arpas di Sassari sulle acque prelevate dieci giorni fa nel punto di consegna di Cala Cocciani. Infatti, in base a quanto rilevato, nel Comune di Olbia emerge la non rispondenza delle acque per il consumo umano per il superamento dei parametri dei trialometani e dei cloriti.
Commenti
24/4/2017
Finisce nel peggiore dei modi il rapporto pluriennale tra l´amministrazione comunale di Alghero e il vecchio gestore: cumuli di rifiuti in molte zone periferiche e cestini stracolmi. Dal 26 aprile servizio alla Ciclat. Sarà decisivo riuscire ad invertire la brutta tendenza consolidatasi negli anni
24/4/2017
Situazione indecorosa in molti quartieri cittadini di Alghero sul fronte dei rifiuti. Cestini stracolmi all'ingresso delle scuole alla Pivarada. Finisce nel peggiore dei modi il vecchio appalto della nettezza urbana. Dal 26 aprile il nuovo operatore
© 2000-2017 Mediatica sas