Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaCronacaArresti › Olbia, minaccia la compagna: 49enne arrestato dai Carabinieri
A.B. 15 marzo 2016
Ieri sera, i militari della Stazione di Olbia Poltu Quadu e della Sezione Radiomobile hanno arrestato un orunese per violazione di domicilio con l’aggravante del porto abusivo di armi, minacce e spari in luogo pubblico
Olbia, minaccia la compagna: 49enne arrestato dai Carabinieri


OLBIA – Ieri sera (lunedì), i Carabinieri della Stazione di Olbia Poltu Quadu e della Sezione Radiomobile hanno arrestato un 49enne orunese, per violazione di domicilio con l’aggravante del porto abusivo di armi, minacce e spari in luogo pubblico. L’uomo, rincasato a tarda sera in evidente stato di alterazione dovuto all’eccessiva assunzione di alcool, dopo un diverbio per futili motivi, ha minacciato di morte la compagna che, per non farsi sentire, ha inviato un sms con richiesta di aiuto al fratello che, abitando nelle vicinanze, è arrivato rapidamente.

Giunto davanti al cancello dell’abitazione della sorella, ha attirato l’attenzione dell’arrestato urlando che vi erano delle persone sconosciute sul tetto. Lo stratagemma funzionava: l’uomo usciva di casa e con la sua pistola, regolarmente denunciata, sparava due colpi in aria. Il diversivo forniva il tempo necessario affinchè sorella e fratello potessero trovare riparo all’interno dell’abitazione di quest’ultimo, da dove richiedevano immediata assistenza alle Forze dell'ordine. Dopo pochissimi minuti, giungeva sul posto una pattuglia della Stazione di Olbia Poltu Quadu coadiuvata da un equipaggio della Sezione Radiomobile, al quale si aggiungeva personale del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza e della Sezione di Polizia Stradale.

L’uomo veniva immediatamente disarmato della pistola e di un coltello a serramanico (tipo pattadese) con lama lunga 10centimetri. La pistola, al momento del sequestro, era ancora armata con colpo in canna e dodici cartucce nel caricatore. I successivi accertamenti permettevano di rinvenire anche i due bossoli (calibro 9x21) esplosi poco prima. L’arrestato, a disposizione dell’Autorità giudiziaria, è stato trattenuto nella camera di sicurezza del Reparto Territoriale in attesa del giudizio direttissimo e contestuale convalida dell’arresto.
Commenti
10:11
Padre e figlio se le danno violentemente a Poltu Quadu. Provvidenziale l´intervento dei carabinieri. L´uomo va in escandescenza e aggrdisce anche i militari
19:08
Il giovane vicino di casa della vittima, è stato subito individuato dai Carabinieri, che lo hanno accompagnato nel carcere di Badu ´e Carros, a Nuoro
28/5/2016
Attirato in Campania con il miraggio dell´acquisto di una Smart ad un prezzo molto vantaggioso, è stato invece rapinato da tre persone a Qualiano. I malviventi sono stati presto arrestati
© 2000-2016 Mediatica sas