Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaEconomiaAeroporto › Accordo Meridiana-Qatar Airways: riunione a Roma
A.B. 15 marzo 2016
Ieri, alla presenza dei rappresentanti del Governo, dell’azienda e delle organizzazioni sindacali, le sale del Ministero dello Sviluppo Economico, a Roma, hanno ospitato una riunione che ha avuto per oggetto l’illustrazione delle linee guida del progetto di partnership tra le due società. Nell´occasione, è stato presentato il Piano industriale per il 2016/2019
Accordo Meridiana-Qatar Airways: riunione a Roma


OLBIA - Si è tenuta ieri (lunedì), nella sede romana del Ministero dello Sviluppo Economico, alla presenza dei rappresentanti del Governo, dell’azienda e delle organizzazioni sindacali, una riunione che ha avuto per oggetto l’illustrazione delle linee guida del progetto di partnership fra Meridiana e Qatar Airways. In particolare, l’azienda ha presentato il Piano Industriale del progetto, che si articola lungo gli esercizi 2016/2019.

Il Piano Industriale è finalizzato ad un sensibile rafforzamento strategico di Meridiana ed è focalizzato sullo sviluppo di alcune aree di business già coperte dal Gruppo Meridiana, sull’avvio del nuovo business Cargo da Malpensa e sulle sinergie economiche derivanti dalla partnership. Gli obbiettivi economici del Piano Industriale 2016/2019 prevedono una crescita del 15percento dei posti offerti nell’arco del piano, mentre i passeggeri trasportati crescono del 16percento. Il break- even operativo, anche a valle della positiva soluzione dei negoziati in corso con le organizzazioni sindacali, è previsto per l’esercizio 2016. Il 2015 si è chiuso con un Enit consolidato pari a circa -43milioni di euro, in netto miglioramento rispetto al 2014, pari a -145milioni di euro.

In particolare, il Piano prevede sei aree di intervento, che sono Network (revisione del network dalla stagione winter 2016 in un ottica di rafforzamento del prodotto e di sinergie con il partner; sviluppo della linea su target business; ottimizzazione della flotta derivante dal maggiore peso dei servizi di linea rispetto al charter), Flotta (graduale sostituzione della flotta, a partire dal metà 2017, con aeromobili che consentiranno migliore percezione della qualità del servizio; opportunità legate alla configurazione standard degli aeromobili business/economy; omogeneità della flotta con ricadute sulle performance di regolarità, puntualità e sui costi di manutenzione), Organico (accordo con le organizzazioni sindacali su un nuovo contratto di lavoro; incremento della produttività e la flessibilità in particolare legata alla stagionalità del network; dimensionamento dello staff rispetto al piano), Cargo (incremento dell’attività cargo sui voli di linea e charter; avvio dalla stagione winter 2016 di una attività Cargo con una flotta dedicata di Boeing 777, basata a Malpensa. Incremento del fabbisogno di personale di condotta e del personale amministrativo dedicato a questa business unit), Acquisti (benefici sui costi e sulle condizioni di acquisto del carburante, dei servizi aeroportuali e dei materiali legati alla manutenzione degli aeromobili) e Spese generali (riduzione progressiva delle spese generali nell’arco del piano grazie alla razionalizzazione dei costi interni ed esterni e consulenze straordinarie).
Commenti
21/3/2017
Occhi puntati sullo scalo di Alghero. In attesa della rivoluzione auspicata, in ballo ci potrebbero essere alcune novità dalle principali compagnie low cost. Silenzio anche sul piano industriale, mercoledì un incontro tra sindacati e azienda. Atteso un ridimensionamento degli stagionali. A breve il bando per esternalizzare il servizio di security
21/3/2017
L’insularità, che già costa ai sardi 600 milioni all’anno, diventa sempre più costosa: il commento del consigliere regionale algherese Marco Tedde in merito ai collegamenti aerei per il periodo pasquale
20/3/2017
«Modificare le fasce orarie protette per garantire il diritto alla mobilità dei sardi», chiede il presidente della Regione autonoma della Sardegna ai ministri del Lavoro Giuliano Poletti e dei Trasporti Graziano Delrio, alla Commissione di garanzia dell’attuazione della Legge sullo sciopero nei Servizi pubblici essenziali ed al direttore generale dell´Enac Alessio Quaranta
© 2000-2017 Mediatica sas