Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaCronacaCronaca › Soffre di Alzheimer e tenta suicidio, salvato dai Carabinieri
A.B. 14 marzo 2016
Ieri sera, i Carabinieri della Stazione di Palau sono intervenuti lungo la panoramica belvedere per un incidente stradale, hanno trovato un 67enne in evidente stato di agitazione
Soffre di Alzheimer e tenta suicidio, salvato dai Carabinieri


PALAU – Ieri sera (domenica), i Carabinieri della Stazione di Palau sono intervenuti sulla Strada Provinciale 121 (la locale panoramica belvedere), per prestare soccorsi in seguito ad un incidente stradale, che aveva visto un'auto uscire di strada ed andare a sbattere contro un muretto a secco. Giunti sul posto, i militari hanno visto vicino al veicolo il 67enne conducente in evidente stato di agitazione, che presentava una copiosa fuoriuscita di sangue dalla fronte e teneva nella mano una pietra raccolta nelle vicinanze.

I Carabinieri, conoscendo personalmente l’uomo e sapendo che è affetto da Alzheimer, hanno immediatamente intuito che le lesioni erano da attribuire ad atti di autolesionismo, confermato poco dopo dallo stesso che chiedeva di “lasciarlo morire”. L’immediato intervento e l’opera di convincimento sono serviti a far desistere l'uomo prima che il tutto potesse degenerare tragicamente e poco dopo, durante il sopralluogo dell’auto, è stato anche rinvenuto un biglietto in cui lo stesso informava dell’intenzione suicida.

Il 67enne, sottoposto alle prime cure dal personale medico del 118 prontamente intervenuto, è stato subito trasportato all’Ospedale di Olbia, dove tuttora si trova ricoverato, fortunatamente non in pericolo di vita. I successivi accertamenti hanno permesso di appurare che l'uscita di strada non è stata accidentale, ma voluta. Fortunatamente, la vegetazione presente a bordo strada ha attutito l’impatto, che sarebbe potuto essere fatale.
Commenti
25/7/2017
Oggi pomeriggio, una 15enne ungherese è deceduta dopo essere travolta da un´onda ed essere caduta in acqua mentre stava su uno scoglio. Purtroppo inutili i tentativi di rianimazione
25/7/2017
Ieri, dopo una quindicina di giorni di controlli accurati eseguiti da parte degli agenti di Polizia penitenziaria del Reparto a cavallo della Casa di reclusione, a due detenuti, già sospettati da tempo, è stato sequestrato un cellulare
24/7/2017
Uccisa a colpi di machete nella casa a Kikambala in Kenia una località di mare di Mombasa
© 2000-2017 Mediatica sas