Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaEconomiaFinanziamenti › Microcredito per gli espulsi dal tessile
Red 13 marzo 2016
Tutte le informazioni per presentare i progetti relativi all´ Avviso Microcredito rivolto ai lavoratori espulsi dai processi produttivi del settore tessile è possibile riceverli a Olbia
Microcredito per gli espulsi dal tessile


Presso lo sportello della Cna Gallura per le Imprese, sito in via Vittorio Veneto, 15 a Olbia, è possibile avere informazioni e presentare i progetti relativi all' Avviso Microcredito rivolto ai lavoratori espulsi dai processi produttivi del settore tessile. L’Assessorato regionale del Lavoro infatti ha pubblicato l’avviso per la selezione dei progetti da ammettere al finanziamento del "Fondo microcredito Fse" rivolto esclusivamente ai lavoratori espulsi dai processi produttivi del settore tessile. L'obiettivo è quello di sostenere l’avvio di nuove attività imprenditoriali da parte di soggetti espulsi dai processi produttivi del settore tessile, disoccupati, senza alcun sostegno al reddito per perdita dell’ammortizzatore sociale e/o ancora per breve tempo in fruizione di ammortizzatori sociali a vario titolo e con difficoltà di accesso al credito.

Le domande di accesso al Fondo potranno essere presentate tramite via telematica a partire dal 1° aprile e sino al 30 aprile 2016. La stampa della domanda, dovrà essere inviata, entro i sette giorni successivi dall’invio telematico, esclusivamente tramite raccomandata, posta celere o corriere, con ricevuta di ritorno. Per il finanziamento, sono disponibili 1.000.000 di euro. Il Microcredito è un finanziamento a tasso zero che può essere rimborsato in cinque anni. E' possibile chiedere un contributo compreso fra 5.000 euro e 25.000 euro.

Sono da considerarsi prioritarie le proposte imprenditoriali che rientrano nella categoria di attività di: turismo (alloggio e ristorazione), servizi sociali alla persona (Ateco 2007 Sez. Q 88), tutela dell'ambiente, ICT (servizi multimediali, informazione e comunicazione), risparmio energetico ed energie rinnovabili, servizi culturali e ricreativi (servizi culturali: Ateco 2007 Sez. R 90 e 91; servizi ricreativi Sez. R 93.2), servizi alle imprese (incluse le consulenze di tipo gestionale, scientifico e tecnico), il settore manifatturiero (Ateco 2007 Sez. C), il commercio di prossimità, l'artigianato (per le imprese iscritte all'Albo delle imprese artigiane). Per informazioni è possibile contattare i numeri: 3484004012, 3494396440 e 3470305881.
Commenti
2/12/2016
Approvato il piano di spesa per le gestioni associate di servizi e funzioni previste dalla L.R. n. 2/2016 (legge di riordino del sistema delle Autonomie locali) a favore della Rete metropolitana del Nord Sardegna e di tutte le Unioni di Comuni
2/12/2016
Le domande per il bando potranno essere presentate a partire dal 10 gennaio 2017 fino al 30 novembre 2017, con procedura a sportello. Le agevolazioni, per un totale di 2 milioni di euro
2/12/2016
Piccolo cortocircuito in Consiglio regionale giovedì quando l´aula, che discuteva dell´articolata variazione di bilancio, ha inserito un finanziamento spot al Cra di Iglesias, escludendo - di fatto- le case per anziani di Sassari e Alghero. Si è accesa una lunga discussione con Oppi e Tedde che hanno parlato apertamente di «marchetta»
© 2000-2016 Mediatica sas