Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaCronacaAmbiente › Olbia: sequestrata una nuova discarica abusiva
A.B. 3 marzo 2016
La Polizia Municipale ha posto i sigilli ad un terreno di circa un ettaro, dove erano stati abbandonate carrozzerie d´auto, elettrodomestici, pneumatici e materiali di risulta
Olbia: sequestrata una nuova discarica abusiva


OLBIA – Oggi (giovedì), gli agenti della Polizia Municipale di Olbia sono intervenuti per porre i sigilli in un terreno di un ettaro, in località Sa Corroncedda, di proprietà di una società in liquidazione. Il terreno è diventato, di fatto, una discarica abusiva a cielo aperto, visto che sono stati abbandonate carrozzerie d'auto, elettrodomestici, pneumatici e materiali di risulta, quasi fin sulle sponde del canale del Padronagianus, che attraversa la zona.

Durante i controlli, gli agenti hanno accertato una condizione di degrado ambientale che avrebbe potuto mettere a rischio anche la falda acquifera. Intanto, sono in corso ulteriori accertamenti per stabilire le responsabilità del degrado su un terreno che era già stato ripulito dai proprietari un anno e mezzo fa, per essere poi messo in vendita. Ora, gli atti verranno trasmessi alla Procura della Repubblica di Tempio. L'ettaro sequestrato è adiacente al campo nomadi oggetto lunedì di un analogo blitz della Polizia Municipale [LEGGI], dove dieci rom erano stati denunciati per reati ambientali.
Commenti
14/12/2017
Un´occasione di confronto importante sulle politiche e sullo stato di attuazione della norma forestale della Sardegna nel convegno “Legge Forestale: un´opportunità da cogliere”, organizzato ieri dalla Cgil a Cagliari, a cui hanno partecipato gli assessori regionali della Difesa dell´ambiente Donatella Spano e del Personale Filippo Spanu
13/12/2017
Raccolta differenziata: Prosegue l´impegno dell´Università degli studi di Sassari in materia di raccolta differenziata. «Un secondo della tua vita, una seconda vita per loro», è lo slogan della campagna
© 2000-2017 Mediatica sas