Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaCronacaAmbiente › Pioggia non ferma crisi idrica. Nuovo allarme in Gallura
A.B. 3 marzo 2016
«Nel Liscia l’acqua continua a scarseggiare», dichiara il presidente del Consorzio di Bonifica della Gallura Marco Marrone
Pioggia non ferma crisi idrica
Nuovo allarme in Gallura


OLBIA - Nell’ultima settimana, la Diga del Liscia ha raccolto 4milioni di metri cubi d’acqua. Troppo pochi per fermare la crisi idrica che si protrae dalla scorsa primavera. La pioggia caduta nell’ultima settimana non ha allentato gli effetti di una crisi idrica che in Gallura va avanti dall’inizio della scorsa primavera. Le precipitazioni hanno fatto registrare una crescita troppo tenue rispetto alla siccità che ha caratterizzato i mesi precedenti: dai 37milioni di metri cubi d’acqua presenti all’interno della Diga del Liscia si è passati agli attuali 41,5milioni di metri cubi. Il quadro generale rimane sconfortante e la possibilità di garantire ai consorziati una stagione irrigua ottimale è sempre più remota.

«I livelli d’acqua presente all’interno della Diga del Liscia continuano a essere molto preoccupanti – afferma Marco Marrone, presidente del Consorzio di Bonifica della Gallura. Nonostante le piogge dell’ultima settimana, i valori attuali non lasciano spazio all’ottimismo. Per sconfiggere l’emergenza siccità avremmo bisogno di altri venti giorni di pioggia abbondante e continuativa. Purtroppo abbiamo perso l’ennesima occasione per raccogliere l’acqua a valle e per mettere in sicurezza la destinazione della risorsa idrica verso l’agro gallurese durante la prossima stagione estiva».

L’unica soluzione per placare la sete d’acqua della Gallura e per assicurare una pianificazione nella gestione e nella distribuzione della risorsa idrica è quella di effettuare delle opere di captazione delle acque a valle. Su questo punto, il Consorzio di Bonifica della Gallura ha trovato il pieno supporto delle istituzioni locali e delle associazioni di categoria che da anni si rivolgono alla Regione chiedendo una maggiore attenzione verso i problemi del Nord-Est della Sardegna. «Senza questi interventi – conclude Marrone – potremmo essere costretti a inasprire il razionamento dell’acqua destinata al comparto agricolo e al comparto zootecnico».
Commenti
22:24
Dal mese di febbraio la commissione tecnica di controllo Eph è priva dei rappresentanti del comune turritano
22/6/2017
Il centro ogliastrino, primo Comune in Sardegna sopra i 10mila abitanti per produzione di rifiuti free, ovvero per aver puntato alla riduzione di rifiuto secco non riciclabile attestandosi ben al di sotto degli standard fissati, è stato premiato a Roma da Legambiente
23/6/2017
«Troppe le inadempienze e i ritardi dell’azienda - accusa il consigliere comunale Claudio Piras - mai sanzionati da parte della struttura che dovrebbe essere dalla parte dei cittadini».
23/6/2017
Fronte comune tra Legambiente e Parco per chiedere alla Regione di migliorare i servizi, risolvere le criticità e rilanciare lo sviluppo sostenibile del Golfo
22/6/2017
L’appuntamento è per domani, venerdì 23 giugno all’Isola dell’Asinara, alle ore 10.30, bordo di Goletta Verde, la storica imbarcazione di Legambiente a tutela del mare e delle coste italiane
23/6/2017
Foreste, dalla Giunta regionale, su proposta dell´assessore della Difesa dell´ambiente Donatella Spano, le linee guida dei Piani forestali particolareggiati
© 2000-2017 Mediatica sas