Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaAmbienteParchi › Ibridi cinghiale-maiale: punti sparo a La Maddalena
S.A. 11 febbraio 2016
A partire dalle prossime giornate aumenteranno i punti sparo individuati dall’Ufficio ambiente dell’Ente Parco di concerto con il Corpo Forestale di Vigilanza Ambientale e il Corpo Forestale dello Stato
Ibridi cinghiale-maiale: punti sparo a La Maddalena


LA MADDALENA - Si intensifica la campagna di eradicazione degli ibridi di cinghialexmaiale avviata lo scorso novembre dal Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena sulle isole di Caprera, La Maddalena e Spargi. A partire dalle prossime giornate aumenteranno i punti sparo individuati dall’Ufficio ambiente dell’Ente Parco di concerto con il Corpo Forestale di Vigilanza Ambientale e il Corpo Forestale dello Stato.

Le operazioni condotte attraverso l’uso dell’appostamento con carabina dai selecontrollori adeguatamente formati dall’Ente Parco si terranno ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 16.00 e si concluderanno entro le ore 2.00 del giorno successivo. L’Ufficio ambiente dell’Ente Parco ribadisce per la cittadinanza la necessità di massima attenzione, non sostando nelle zone indicate e dove sono presenti i cartelli di avviso di pericolo.

Le attività di abbattimento selettivo con la carabina verranno integrate in parallelo al servizio di cattura con le gabbie, affinché possano essere ottimizzati i risultati per una eradicazione totale dell’ibrido di cinghiale. La campagna a partire dalle prossime settimane interesserà anche l’Isola di Spargi dove, nel corso di un sopraluogo effettuato con il personale del CFVA sono stati segnalati una ventina di esemplari di ibrido di cinghialexmaiale.
Commenti
23/9/2016
Alcune strade panoramiche del Parco naturale regionale ospiteranno il corteo della quarta edizione e, in particolare, alcun percorsi che vennero percorsi durante il periodo del secondo conflitto bellico
23/9/2016
Identificati otto bagnanti che nonostante il divieto sono entrati nella spiaggia di Cala di Sgombro di fuori e Cala Arena, quest’ultima situata nella zona Nord dell’isola in prossimità di Punta Scorno
© 2000-2016 Mediatica sas