Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaPoliticaElezioni › Italia Unica punta sui moderati: «Olbia riacquisti la leadership»
A.B. 8 febbraio 2016
Si è riunito questa sera il Coordinamento Provinciale del partito. Si punta a costruire un’alleanza elettorale per le prossime Amministrative, mantenendo l’unione delle forze moderate e liberaldemocratiche
Italia Unica punta sui moderati: «Olbia riacquisti la leadership»


OLBIA - Si è riunito questa sera (lunedì), ad Olbia, il Coordinamento Provinciale di Italia Unica, presenti il coordinatore regionale Tore Piana, il vice Mauro Oggiano, il coordinatore provinciale Massimiliano Deledda ed Uccio Iodice, responsabile cittadino e della lista per le prossime Amministrative, oltre ad altri dirigenti galluresi, tra cui il consigliere comunale Gesuino Satta. All’ordine del giorno, il punto sulle elezioni per il rinnovo dell’Amministrazione Comunale di Olbia che si terranno in primavera. Italia Unica finora ha lavorato per unire in un unico fronte liste civiche, ma anche partiti come Forza Italia, Fratelli d’Italia e Riformatori. Il dialogo sembra ancora aperto, anche se ultimamente sono riemerse alcune prese di posizione e sono stati fatti passaggi in avanti di forze politiche e soprattutto di persone rispetto ad un tavolo che si sta cercando di ricomporre. «Facciamo perciò un appello, rivolto alle altre forze moderate e liberaldemocratiche: restiamo uniti».

Inoltre, si è discusso di programma. «Olbia deve riacquistare la sua leadership, non solo politica: deve ritornare ad essere una città trainante per l’intera Gallura, sotto l’aspetto economico e del turismo in particolare». Tra gli altri temi (e che saranno analizzati nel dettaglio nei prossimi incontri) ci sono la sanità, con la situazione relativa al nuovo ospedale Mater Olbia, e, alla luce del recente riconoscimento dei vantaggi derivanti dallo status di insularità da parte dell’Unione Europea, la questione dei trasporti marittimi e (questa è l’emergenza delle ultime settimane) aerei, in particolare la situazione che sta vivendo Meridiana. «Olbia deve insomma recuperare la sua centralità e la sua vocazione turistica. Per fare questo è necessario che il territorio non sia svuotato dei suoi punti di riferimento, come l’Autorità portuale unica, tema sul quale saranno a breve investiti i parlamentari di Italia Unica, ma anche gli enti che la Regione e lo Stato centrale stanno ridimensionando in un’ottica troppo penalizzante per la Gallura, a partire dal tribunale».

Ci sono inoltre i temi quotidiani, come il lavoro, sul quale il partito cercherà un confronto costante ed approfondito. Nei prossimi giorni, Italia Unica si farà promotrice di alcune iniziative pubbliche: il primo incontro è in calendario giovedì 18 febbraio, alle ore 18, e sarà dedicato a sanità, trasporti, ambiente e turismo. Infine, i coordinamenti provinciale e comunale organizzeranno dei banchetti nelle vie del centro cittadino, nei quali saranno distribuiti volantini sulle iniziative nazionali e regionali di Italia Unica e su proposte ed idee dedicate ad Olbia.
Commenti
27/5/2016
Diversi i temi trattati durante la riunione: dalla creazione di nuovi spazi al finanziamento di progetti innovativi per l’inclusione sociale, dal turismo accessibile all’inserimento nel mondo del lavoro dei genitori di bambini con disabilità
13:43
L´esponente del Governo Renzi è in città ed ha partecipato ad un´iniziativa del candidato sindaco della Coalizione civica e democratica Carlo Careddu. Prima di entrare al Cine Teatro, l´esponente del Governo Renzi ha incontrato nove delegati sindacali impegnati nella lunga vertenza Meridiana
14:32
Mercoledì sera, l´Auditorium della Biblioteca comunale ospiterà l´incontro della lista che propone Toni Faedda come candidato sindaco
18:52
La Regione ritiri la delibera che assegna i locali a Sardegna Ricerche. Gli stessi annunci di apertura imminente erano stati fatti il 14 maggio dello scorso anno dall’assessore Firino e dal sindaco Zedda
© 2000-2016 Mediatica sas