Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaPoliticaElezioni › Elezioni Comunali: a Olbia, Forza Italia ripunta su Settimo Nizzi
A.B. 6 febbraio 2016
Nel capoluogo gallurese, l´ex primo cittadino torna in corsa a capo di una coalizione di Centrodestra che conta su Forza Italia, Fratelli d´Italia, Italia Unica, Noi con Salvini e Riformatori Sardi. Attesa per quel che decideranno i cinque consiglieri che hanno formato il gruppo Forza Olbia
Elezioni Comunali: a Olbia, Forza Italia ripunta su Settimo Nizzi


OLBIA – Il nome nuovo per la corsa al Municipio di Olbia è Settimo Nizzi. Il Centrodestra potrebbe convergere proprio sull'ex primo cittadino dal 1997 al 2007 per la nuova corsa alle Elezioni Amministrative 2016. A sostenere Nizzi, ci saranno Forza Italia, Fratelli d'Italia, Italia Unica, Noi con Salvini e Riformatori Sardi.

L'ex coordinatore regionale di Forza Italia potrebbe contare anche sull'appoggio di Riva Destra, movimento vicino alla Lega Nord, come preannunciato dal commissario provinciale forzista Giuseppe Fasolino. Ovviamente, Forza Italia ora dovrà prendere in serie considerazione quello che sta accadendo al suo interno, vista la decisione di ben cinque consiglieri comunali di creare Forza Olbia, un nuovo gruppo in contestazione con la candidatura di Nizzi.

Nella foto: Settimo Nizzi
Commenti
21/11/2017
50 i favorevoli, 2 i contrari. La Sardegna si unisce al gruppo delle sei regioni dove la doppia preferenza è istituzionalizzata: sono Emilia Romagna, Toscana, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio e Umbria
21/11/2017
«Grande soddisfazione: passo aventi che migliora la qualità istituzionale», dichiara il presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru. «Un risultato di civiltà, lavoro congiunto di politica e società civile», rilancia il presidente del Consiglio regionale Gianfranco Ganau
19:32
L’introduzione della doppia preferenza di genere è una vittoria collettiva»: è questo il messaggio che l’associazione noiDonne 2005 vuole rilanciare oggi, dopo il voto favorevole in Consiglio regionale
© 2000-2017 Mediatica sas