Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaEconomiaEdilizia › Olbia, immobili scendono del 3,5%. L'alluvione sballa il mercato
S.A. 18 gennaio 2016
Scendono i prezzi delle abitazioni secondo le stime Tecnocasa. Dopo l’alluvione del 2013 tutte le aree nelle adiacenze dei canali ed i pian terreni sono quasi sempre scartate a priori dai potenziali acquirenti
Olbia, immobili scendono del 3,5%
L'alluvione sballa il mercato


OLBIA - Ad Olbia nel primo semestre dell’anno i prezzi delle abitazioni sono diminuiti del 3,5% secondo le stime di Tecnocasa. Sostanzialmente stabili le quotazioni immobiliari nell’area meridionale della città. La domanda proviene soprattutto da giovani coppie e famiglie in cerca della prima casa, si preferiscono tipologie indipendenti o semindipendenti o comunque che abbiano un giardino privato. Dopo l’alluvione del 2013 tutte le aree nelle adiacenze dei canali ed i pian terreni sono quasi sempre scartate a priori dai potenziali acquirenti.

Una delle zone maggiormente apprezzate è quella dell’Ospedale: è una zona in forte crescita dove oltre alla nuova struttura ospedaliera stanno sorgendo appartamenti, centri commerciali e servizi in genere. Le quotazioni del nuovo sono di 1500 euro al mq, ci sono inoltre villette a schiera e ville singole importanti, con queste ultime che possono raggiungere quotazioni di 600-700 mila euro. L’area di via Baratta è una delle zone colpite dall’alluvione e quindi segnala un calo del numero di richieste: qui attualmente un buon usato si vende a prezzi compresi tra 1200 e 1500 euro al mq. Tiene bene zona Bandinu, caratterizzata dalla presenza di case indipendenti e semindipendeti con giardino molto apprezzate da coloro che provengono dalle aree più interne della Sardegna e che cercano la tranquillità.

Poltu Quadu si estende nella periferia meridionale della città, a ridosso del mare, e vede la presenza di costruzioni ex-Iacp degli anni ’80 e di tipologie realizzate in edilizia privata. Le prime si vendono tra 700 e 900 euro al mq mentre per le seconde i prezzi salgono a 1400-1500 euro al mq. Zona Pittolongu e Bados nel comune di Golfo Aranci sono aree turistiche, con acquirenti che provengono dall’entroterra sardo, dall’Italia in generale e, tra gli stranieri, da Svizzera e Germania. Il quartiere Olbia 2 è un villaggio turistico che si è sviluppato prevalentemente negli anni ’80 e ‘90 in una zona di campagna, in cui sono stati costruiti un grande residence e villette a schiera, tipicamente bilocali con soppalco e giardino. Per acquistare un buon usato in questa struttura bisogna mettere in conto una spesa di 1250-1300 euro al mq.

Sostanzialmente stabili le quotazioni immobiliari nell’area Nord di Olbia ed in particolare nella zona di Olbia Mare, Sa Minda Noa, Vecchio Ospedale e San Nicola. Si segnala comunque un mercato leggermente più vivace, gli acquirenti infatti sono consapevoli di comprare a prezzi competitivi ed i venditori hanno capito che non possono più aspirare alle quotazioni di qualche anno fa. La domanda di prima casa si orienta sui trilocali su cui impiegare mediamente 100 mila euro, mentre gli investitori desiderano restare sotto questa cifra e si orientano soprattutto sui bilocali. Per quanto riguarda la prima casa la tipologia più richiesta è quella semindipendente al piano terra con giardino, piacciono sempre meno infatti le soluzioni ubicate in condomini.
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas