Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaCronacaArresti › Spaccio di droga a La Maddalena. Arrestati tre giovanissimi
S.A. 1 gennaio 2016
I carabinieri hanno sopreso i tre arrestati mentre vendevano hascisc a 8 ragazzi tra i 12 ed i 15 anni. Oltre a documentare lo spaccio, i Carabinieri hanno fermato gli acquirenti segnalandoli alle competenti autorità che si occuperanno di un percorso di prevenzione secondaria
Spaccio di droga a La Maddalena
Arrestati tre giovanissimi


LA MADDALENA - Ormai da qualche settimana i carabinieri di La Maddalena avevano ricevuto diverse segnalazioni riferite ad un’attività di spaccio di stupefacenti sul lungo mare dello stesso centro, soprattutto nei confronti di giovani e giovanissimi assuntori. L’attività di indagine dei giorni scorsi ha permesso di individuare sia una parte degli acquirenti, sia dei soggetti dediti allo spaccio e, nella tarda serata di ieri, la Stazione dei Carabinieri di La Maddalena, insieme ai colleghi della Motovedetta 807 “Pezzuto” ed ai carabinieri della Stazione presso la Marina Militare, a seguito di un attento lavoro di osservazione, hanno documentato lo spaccio in diretta da parte di tre giovani pregiudicati maddalenini: Giovanni Luca Ferrigno, 20enne, Alessio Sanna, 22enne e Davide Miri, 18enne, tutti tratti in arresto per aver venduto hascisc a 8 ragazzi tra i 12 ed i 15 anni.

Oltre a documentare lo spaccio, i Carabinieri hanno fermato gli acquirenti segnalandoli alle competenti autorità che si occuperanno di un percorso di prevenzione secondaria, con la speranza di creare alternative diverse per ragazzi di questa età. Lo stupefacente venduto è stato recuperato e sottoposto a sequestro. Una volta esperite le formalità di rito i tre giovano spacciatori, su disposizione del Pubblico Ministero di turno, sono stati accompagnati tutti agli arresti domiciliari.

Nel corso della notte, alle ore 3 circa, i Carabinieri di La Maddalena hanno poi arrestato nuovamente il Ferrigno per evasione, non avendolo trovato presso la propria abitazione nel corso di un controllo. Anche in questo caso, è stato nuovamente accompagnato ai domiciliari in attesa del giudizio per direttissima che si terrà nei prossimi giorni.
Commenti
28/4/2017
L´uomo ha preso a calci e pugni la coniuge, in un´aula del Tribunale di Nuoro, nel corso dell´udienza per maltrattamenti in famiglia. Lui è finito nel carcere di Badu ´e Carros, mentre lei è stata accompagnata all´ospedale San Francesco per essere medicata
28/4/2017
L´indipendentista voleva costituirsi in occasione di Sa die de sa Sardigna. Infatti, voleva chiedere di scontare da prigioniero politico le condanne passate in giudicato. I Carabinieri lo hanno fermato sulla Provinciale 292, ad un chilometro dal carcere oristanese di Massama
© 2000-2017 Mediatica sas